lunedì 2 novembre 2020

L'ARTE CI SALVERA'



Mai avremmo immaginato questo scenario ed invece eccoci quà, per la seconda volta, nonostante l'estate ci avesse lasciato credere che la strada fosse tornata in discesa. Ora ci attende un'inerpicata ancora più dura, con uno zaino sulle spalle stracolmo di preoccupazioni...la famiglia, il lavoro, la salute. 
E torniamo a focalizzare la nostra attenzione sui valori primordiali, più importanti, ci attacchiamo di più ad essi e ogni giorno speriamo che tutto vada bene.
D'incanto le nostre certezze sono scomparse, i programmi per il futuro e i progetti li abbiamo chiusi nel cassetto dei sogni, in attesa del momento giusto per tirarli finalmente fuori.
Un viaggio, una rimpatriata, una festa, una cena fra amici stanno tornando ad essere annoverati tra quei desideri impossibili che fino ad un anno fa erano la normalità.
Una riflessione va fatta, il nostro percepire la realtà sta cambiando: nella privazione si comprende il valore delle cose ovvie alle quali forse mai avremmo dato la giusta importanza. Acquistare un biglietto aereo e ritrovarsi dopo poche ore all'altro capo del mondo poteva darci l'euforia immediata di un'esperienza nuova per qualche giorno, ma finiva lì. Una serata lieta con gli amici più cari o una festa per celebrare qualsiasi avvenimento erano appuntamenti per molti settimanali e nessuno ha mai immaginato di potersene privare. 

E anche noi che mensilmente ci incontriamo per dipingere un affresco, una miniatura, un acquerello o scrivere col pennino riscoprendo la calligrafia, discorrendo serenamente ogni volta con persone nuove che si ritrovavano semplicemente unite dall'unico filo che è l'arte, adesso non possiamo farlo. Nei nostri corsi arrivano appassionati della storia e amanti del bello, alimentati dalla curiosità di realizzare con le proprie mani qualcosa di nuovo, ma di antico, che non si trova in vendita da nessuna parte perchè fatto con tecniche e materiali di un tempo che non c'è più.
Ogni volta la luce negli occhi di chi torna a casa col suo lavoro appena terminato, da regalare o mettere in salone per farlo ammirare a parenti e amici. La gioia di aver condiviso quel tempo piacevolmente, facendo nuove amicizie e constatando la bellezza del divertirsi insieme, senza paura di sbagliare, scambiandosi esperienze e consigli.

Questo è quello che ci manca, lo stare insieme! Noi sono certa, lo faremo ancora. Non so quando, ma so dove e come...e che sarà ancora più bello! Come lo saranno tutte quelle cose che potremo nuovamente organizzare, con gli altri. Per adesso, abbiamo deciso di intraprendere questa nuova e diversa avventura, un pò trascinate dalle tendenze, anche se la nostra natura non ha nulla a che fare con la tastiera...ma pur sempre dobbiamo cavalcare l'onda ed evolverci anche noi 😁 con il mirabolante intento di distrarvi, darvi consigli e supporto nell'era del Covid...che un giorno ricorderemo come un'epoca ormai lontana in cui abbiamo compreso meglio il senso della vita!

Cecilia Marzi



2 commenti:

  1. Sei una Grande donna, e ancor più una grande Anima, con lo sguardo, la coscienza ma soprattutto il cuore, rivolto alla verità, alla bellezza e all'arte eterna che nobilita e risveglia, scuotendo le coscienze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di 🧡, spero di contribuire a stillare qualche goccia di buono e di bello, ma soprattutto di positivo in un momento in cui occorre andare controcorrente.

      Elimina

Gli inventori del blu e del verde

Quanto fascino ancora oggi desta nel nostro immaginario la civiltà Egizia! Dopo 5.000 anni restiamo folgorati nel vedere oggetti e mummie an...